Recupero e riciclaggio rame da cavi elettrici

Riciclo e recupero del rame a partire dalla differenziazione dei rifiuti:

Nell’ottica di dare nuova vita e destinazione a materiali che altrimenti andrebbero smaltiti, ed in quella più nobile di salvaguardia del pianeta, il recupero e il riciclaggio delle materie prime è una fase determinante per l’attività e la produzione industriale.

La procedura di riciclo, un’operazione caratterizzata dall’utilizzo di strutture e di tecnologie all’avanguardia, nasce dall’imperativo di porre fine a quelle pratiche di estrazione che mettono in pericolo la salute delle risorse naturali. Questi interventi, oltre che danneggiare materialmente le riserve, sono processi ad elevata intensità energetica, marchiati da ingenti emissioni di anidride carbonica. Numeri alla mano, il 75% del rame estratto viene utilizzato per la realizzazione di cavi elettrici.

Il processo che porta a dare nuova funzionalità a materiali che altrimenti andrebbero persi comincia con il riciclaggio. Una corretta differenziazione dei rifiuti è il primo e più determinante passo per dare nuova vita al rame.

Infatti nelle discariche del nostro paese si trovano cassoni dedicati esclusivamente alla raccolta di questo materiale. È lì che bisogna depositare i cavi elettrici non più utilizzati, dai quali, grazie a tecniche di triturazione e separazione, si estrarrà il rame, destinato a futuri nuovi utilizzi. Oltre che dai cavi elettrici, il rame, ad esempio, si ottiene anche dal recupero di pentole, fili da avvolgimenti, schede madri, materiale idraulico, scarti di lavorazione e vecchie coperture edili. 

Recupero e riciclaggio dei cavi elettrici a livello industriale

Le imprese, come SMR Metalli, che si occupano di recupero e riciclaggio rame da cavi elettrici seguono il processo dal momento della differenziazione dei rifiuti fino alla lavorazione dei materiali. 

Nello specifico, vengono svolti i seguenti compiti:
– raccolta dei cavi elettrici;
– trasporto in sede;
– stoccaggio del materiale;
– trattamento e conservazione.

Si raccolgono i cavi elettrici da smaltire non solo nelle discariche, ma anche nei cantieri, pubblici e privati, o ritirano gli scarti di idraulici, elettricisti, imprese edili, demolizioni e smantellamenti  industriali. In alcuni casi, il materiale di recupero viene comprato, vista la forte richiesta di rame nelle lavorazioni industriali, nelle telecomunicazioni e nell’edilizia.
Prima di tutto l’azienda di recupero e riciclaggio, quindi, acquista e ritira il materiale in loco, così da evitare talvolta scomodi viaggi in discarica.
Dopo il trasporto e lo stoccaggio, si passa al vero e proprio trattamento che permette di estrarre il rame dai cavi elettrici, un processo all’avanguardia effettuato da personale specializzato grazie ad attrezzature e strumenti di ultima generazione.
Le due fasi che permettono di ottenere a livello industriale rame riutilizzabile da cavi elettrici sono la triturazione, quindi lo sminuzzamento dei fili in grani microscopici, e la separazione a secco, un processo che attraverso un procedimento elettromagnetico divide i componenti in rame dalla guarnizione in gomma.

Contattaci per ricevere un preventivo e conoscere i prezzi dei nostri servizi di recupero e raccolta rottami e demolizioni industriali.
Puoi ricevere SENZA IMPEGNO quotazioni su rottami e materiali ferrosi e non ai migliori prezzi di mercato.

SMR Commercio metalli

VIA DELL’ARTIGIANATO 2/B – 20061 CARUGATE (MI)